Quali sono i migliori exchange in Italia?

L’Italia fa parte dell’area euro, che ha una preferenza ben precisa per gli exchange in cui comprare e vendere criptovaluta. Ecco i grafici degli exchange mondiali suddivisi per valuta:

 

La suddivisione generale di tutti per tutte le valute
La suddivisione degli exchange per le compravendite in dollari
La suddivisione degli exchange per le compravendite in euro

Kraken: l’exchange preferito nell’Eurozona

Per chi utilizza di preferenza l’euro per comprare e vendere criptovalute, Kraken è l’exchange preferito. Da Kraken passa poco più di un terzo di tutto il traffico Bitcoin/Euro del mondo.

Si tratta di un exchange eccezionalmente attento alle questioni di privacy e sicurezza, ideale soprattutto per chi ha esigenze di grandi spostamenti di criptovaluta e per chi pratica il trading con criptovalute a livello professionale. La registrazione è abbastanza impegnativa a causa delle verifiche puntigliose sull’identità di ogni investitore.

C’è però da sottolineare che l’attesa viene premiata da un servizio di alta qualità e che la sicurezza e la velocità delle transazioni di Kraken sono i suoi punti di forza.

Per le comunicazioni con gli utenti, Kraken utilizza comunicazioni criptate, fornendo una chiave pubblica PGP per far passare informazioni sensibili in modo sicuro e per essere sicuri che le comunicazioni importanti arrivino davvero dalla piattaforma di Kraken. Kraken offre anche il servizio di forex trading con le criptovalute.

Oltre al Bitcoin, su Kraken si possono scambiare altre criptovalute: ecco l’elenco completo.

  • Bitcoin
  • Bitcoin cash
  • Dash
  • EOS
  • Gnosis
  • Tether
  • Ether Classic
  • Ether
  • Iconomi
  • Litecoin
  • Melon
  • Augur
  • Dogecoin
  • Lumen
  • Monero
  • Ripple
  • Zcash

BITSTAMP: qui passa un quarto del mercato euro/cripto

Al secondo posto degli exchange prediletti dai trader in euro, con il 25% del mercato, c’è Bitstamp, una società londinese che continua a lavorare a pieno regime ma che ha momentaneamente sospeso l’apertura di nuovi account. Dopo aver quadruplicato il personale nel 2017, per far fronte ad un incremento del 1.8005 nella domanda di iscrizioni, Bitstamp va in pausa e continua a lavorare con gli account esistenti.

I pro di Bitstamp sono: chiarezza nei costi, autenticazione 2-factor, transazioni in BTC rapide, fee decrescenti all’aumentare degli importi.

Le criptovalute attualmente disponibili su Bitstamp sono:

  • Bitcoin
  • Ripple
  • Litecoin
  • Ether
  • Bitcoin cash

COINBASE: un altro 25% di cripto/euro passa da qui

A pari merito con Bitstamp nella classifica degli exchange più usati in atea euro troviamo Coinbase. La sua influenza nel mercato delle criptovalute è notevole, tanto che i rumors sulla possibilità che Coinbase ammettesse Ripple fra le criptovalute scambiate nella sua piattaforma hanno fatto moltiplicare il valore di Ripple in poche ore, prima della smentita ufficiale.

Su Coinbase puoi scambiare poche cripto, ma nonostante questo movimenta il 25% del mercato:

  • Bitcoin
  • Bitcoin cash
  • Ether
  • Litecoin

Oltre alla funzioni di base della piattaforma, dedicata ai singoli trader privati, è attivo anche il servizio di cambio valuta istantaneo dedicato ai commercianti: in questo modo, chi vende accettando pagamenti in Bitcoin può cambiare immediatamente gli incassi in euro, o in altra valuta fiat, in modo da non esporre il bilancio alla volatilità del Bitcoin.