La top 10 della settimana: cosa succede nel mondo delle criptovalute

CoinMarketCap ci tiene informati sull’andamento dei prezzi delle criptovalute: qui non trovi solo le principali cripto scambiate dai maggiori broker online ma anche le coin per chi desidera acquistare le criptovalute come investimento. Ecco le classifiche delle migliori criptovalute per investire oggi.

Prezzi criptovalute: la classifica per market cap

Il market cap è la capitalizzazione di una valuta che si ottiene moltiplicando il valore della singola moneta, o unità, per il numero di monete o unità circolanti. Il market cap cambia in funzione del costo unitario della criptovaluta e del numero di singole unità circolanti. Ecco i dati della settimana:

Prezzi criptovalute: la top 10 della settimana
Prezzi criptovalute: la top 10 della settimana

Nel weekend il Bitcoin era arrivato a sfiorare quota 200 miliardi di capitalizzazione. Ripple ha avuto un significativo calo: dopo aver toccati i 100 miliardi nel rally di inizio anno ora è seduta ad un valore praticamente dimezzato. ETHER perde poco, meno del 10%, e la classifica vede pochi movimenti. Si nota però una new entry: sparisce IOTA – MIOTA ed arriva NEO. Per i dati aggregati, i dati sono:

  • Market Cap: $574.548.572.518
  • 24h Vol: $24.866.279.752
  • BTC Dominance: 33.5%

Prezzi criptovalute: la classifica per prezzo unitario

Il prezzo unitario è il prezzo delle singola moneta o unità. Bitcoin è ancora al primo posto con un grande stacco dalle altre. La grossa novità di oggi è Maker, una criptovaluta poco nota perché era molto già nella classifica per market cap. La new entry scalza Bitcoin Gold: la settimana scorsa infatti si potevano trovare nella top 10 per prezzo tutte e tre le valute della galassia Bitcoin, ora troviamo solo l’originale e Bitcoin Cash.

Per saperne di più su Maker puoi consultare il sito ufficiale.

Prezzi criptovalute: la classifica per volume di scambio nelle ultime 24 ore

Il volume di scambio delle ultime 24 ore indica si esprime in dollari ed indica il volume totale degli acquisti e delle vendite di ogni singola cripto. Tether sale sul podio scalzando Ripple. Salgono bene Quantum e EOS, mentre Tron perde posizioni.

Prezzi criptovalute: circulating supply

Il circulating supply è il numero di singole unità o monete effettivamente circolanti e in mano al pubblico, disponibili per scambi, pagamenti e vendite. Sebbene non sia fra i dati più rilevanti per investire in criptovalute o per fare trading con le criptovalute, è un dato che si sente spesso citare soprattutto durante la diffusione di notizie sulle ICO. Una nota interessante: Maker, citata sopra, è la criptovaluta con il circulating supply attualmente più basso in assoluto fra tutte le monete.

Prezzi criptovalute: la classifica dei maggiori guadagni

Qui si vede chi ha guadagnato di più in percentuale nelle ultime 24 ore. I guadagni vanno messi sempre in relazione al prezzo unitario della singola criptovaluta presa in considerazione. Notiamo che fra le migliori 10 performance compaiono solo 2 nomi della top 10 per market cap, segno che c’è moltissimo spazio per il trading anche fra le cripto meno note. Le prime 3 posizioni sono infatti detenuti da criptovalute posizionate fra il 54esimo e il 90esimo posto per capitalizzazione.

Prezzi criptovalute: la classifica delle maggiori perdite

Qui si vede chi ha perso di più in percentuale nelle ultime 24 ore. Le perdite vanno messe sempre in relazione al prezzo unitario della singola criptovaluta presa in considerazione.

Le perdite maggiori, questa settimana, hanno investito solo valute marginali per market cap, in posizione dalla 40 alla 98.

Prezzi unitari criptovalute: la top 10 della settimana